Informazioni

Chi siamo
Come raggiungerci
Contatti
Pubblicazioni
Site Map

Servizi

Sala di lettura
Museo
Riproduzioni
Normative

Collezioni

 


Il fondo Franco Laurenti

Franco Laurenti (1928-1980). Scenografo e costumista teatrale e televisivo.
Dopo il diploma all'Accademia di Belle Arti di Roma, lavorò negli studi di Prampolini a Roma e di Cassandre a Parigi. Nel 1956, l'incontro col coreografo Aurel Milloss diede origine ad una importante collaborazione, che vide Laurenti impegnato come scenografo e costumista per le produzioni del Teatro dell'Opera (Ciaccona di Bach-Casella, 1956), del Maggio Musicale Fiorentino (Le creature di Prometeo di Beethoven, Le stagioni di Verdi, La leggenda di Giuseppe di Richard Strauss al Giardino di Boboli, 1956), al Teatro Massimo di Palermo (L'enfant et les sortilèges di Ravel, 1958), al Teatro alla Scala (Don Juan di Gluck, 1977).
Numerosi sono gli spettacoli di prosa, d'opera e balletto per i quali Laurenti ideò scene e costumi, nei teatri italiani ed esteri: Il Crescendo di Cherubini all'Opéra-Comique di Parigi (1960), i Sette contro Tebe a Taormina (1961), Il Trovatore di Verdi a Wiesbaden (1965), La Pace di Aristofane a Segesta (1968), Il Campiello di Wolff-Ferrari (1969) e la Rappresentazione e festa di Carnasciale e Quaresima di G.F. Malipiero (1970) alla Fenice di Venezia, Ode per Hiroshima di K. Penderecky al Comunale di Firenze (1971), solo per citare alcuni fra i più importanti.
Laurenti firmò anche le scene e i costumi di numerose produzioni televisive, da La carretta dei comici di L. De Filippo e V. Ottolenghi per la regìa di A. Camilleri (1970), a La fastidiosa di Brusati per la regia di Albertazzi, a Il maggiore Barbara di G.B. Shaw per la regia di Scaparro, a Omobono e gli incendiari di M. Frisch (1976).

Il fondo è stato donato da Luigi Domacavalli, amico di famiglia dell'artista, che aveva ricevuto tutti i documenti che ne fanno parte dalla madre di Franco Laurenti.
Il fondo è costituito da materiali relativi all'attività artistica di Franco Laurenti, ed è composto da documenti di vario tipo: foto, bozzetti di scene e costumi in vari stadi di realizzazione, locandine, programmi teatrali e ritagli di stampa relativi agli spettacoli ai quali collaborò Franco Laurenti, elenchi, lettere, appunti, oltre a cimeli appartenuti all'artista (tavolozze, pennelli ecc.). Il fondo è in corso di inventariazione e catalogazione; i documenti sono accessibili previo accordo con la direzione della Biblioteca.

Fondi speciali